Ministero dello Sviluppo Economico

IL MINISTRO DI MAIO 

INCONTRA I SINDACATI

Una rappresentanza del coordinamento Nazionale al MISE, Cristoforo Paolucci (Vice Segretario Nazionale della U.G.L. Funzione Pubblica) e Silvia Ranedda (componente della Segreterianazionale della U.G.L. Funzione Pubblica), ha partecipato all'incontro nella giornata del 09/07/2018, del Ministro Di Maio con le OO.SS. per la presentazione e un confronto sulle principali tematiche e sfide che interessano e coinvolgono il Ministero dello Sviluppo economico.

Il Ministro, dopo aver ascoltato tutte le sigle presenti, si è impegnato ad incontrare i sindacati con cadenza almeno quadrimestrale ed ha evidenziato che il confronto tra le parti può proseguire con una certa, continuità anche tramite gli Uffici del Ministro.

Riconoscere il merito ad un Ministro della Repubblica, appena insediato, della sua intenzione di rapportarsi con il personale coinvolgendolo realmente nel rispetto dei reciproci ruoli e responsabilità, è un caso assai raro.

La UGL FP ha evidenziato nel suo intervento la carenza di personale ed il trend negativo del ricambio che, se non invertito nei prossimi anni, porterà al collasso di tutti i servizi resi ai cittadini e alle imprese. Nel prosieguo dell'esposizione la delegazione ha invitato i presenti ad una riflessione sulla mobilità del personale sia interna sia esterna all'amministrazione, avendo cura di adottare una maggiore flessibilità negli spostamenti del personale e adottando nuovi criteri, rispetto agli attuali, anche a beneficio del benessere dei lavoratori. In ultimo, quale terzo tema fondamentale, la delegazione ha fatto riferimento all'equità di posizione tra i lavoratori confluiti nel Ministero durante gli anni invitando il Ministro a distribuire equamente una possibile indennità, così come previsto dal vecchio CCNL.

Il Ministro ha condiviso gran parte delle richieste rivolte dalle sigle sindacali: dalla carenza di personale alla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, dal rafforzare gli uffici con nuove risorse umane e strumentali all'incremento delle risorse destinate al salario accessorio e alla produttività dei lavoratori. Il Ministro ha informato che è già stato delineato un piano triennale delle assunzioni, che sono pari a 209 unità, di cui 29 con passaggi verticali riservati agli interni e 24 dirigenti di seconda fascia.

In conclusione il Ministro DI MAIO ha dichiarato che ritiene fondamentale una proficua collaborazione con le parti, anche come elemento di rilievo per il successo degli indirizzi politici portati avanti dal Ministero.

lì, 10/07/2018 

Il Segretario Nazionale

Alessandro Di Stefano